nome dell’animale
Sito vecchio
Animali dal mondo si aggiorna il sito vecchio momentaneamente lo trovate: Qui

PostHeaderIcon malattia cane malattie cani linfoma lymphosarcoma cancro

Il linfoma (lymphosarcoma) è un tumore maligno che coinvolge il sistema linfatico. In un animale sano, il sistema linfatico è una parte importante del sistema immunitario di difesa contro agenti infettivi, come virus e batteri. Il tessuto linfoide normalmente si trova in diverse parti del corpo, compresi i linfonodi, il fegato, la milza, il tratto gastrointestinale e la pelle. Il linfoma viene classificato in base alla posizione del corpo in cui il cancro comincia. Le forme multicentriche si verifica nei linfonodi. Le forme gastrointestinali si verificano nello stomaco, intestino, fegato e nell’addome. La forma del mediastino si verifica nel mediastino, di fronte al cuore in un organo chiamato il timo. Pertanto, questa forma di linfoma a volte è chiamato linfoma timico. La forma cutanea si verifica nella pelle. La leucemia linfoblastica acuta si verifica quando la malattia inizia nel midollo osseo. Varie forme di linfoma meno comuni sono quelle che iniziano nel sistema nervoso, nelle cavità nasale o nei reni. Nei cani, la forma più comune di linfoma è la forma multicentriche (80 per cento di tutti i cani con linfoma hanno questa forma). Spesso, i proprietari avvistano dei grumi sotto il collo o in altre località. Questi rappresentano i grumi dei linfonodi allargati. I cani possono ancora sentirsi normali a questo punto della malattia o avere sintomi vaghi, come letargia o la riduzione dell’appetito. Le altre forme di linfoma sono molto meno comuni nei cani. Il linfoma generalmente colpisce i cani dalla mezza età in poi. Le razze di cani che hanno una media superiore nel rischio di sviluppare questa malattia comprendono Rottweilers, Scottish Terrier, Golden retrievers, Basset Hounds, e pastori tedeschi. Maschi e femmine sono colpiti in ugual misura. Nei cani, ci può essere una base genetica per questa malattia e, in alcune razze, alcune famiglie più strettamente connesse sono stati colpite. I sintomi del linfoma dipendono principalmente dalla localizzazione del tumore. I sintomi comprendono l’allargamento dei linfonodi esterni, vomito, diarrea, perdita di appetito, perdita di peso, sonnolenza, difficoltà di respirazione e l’aumento della sete e della minzione. Il linfoma cutaneo lymphosarcoma può causare piccoli noduli, arrossamento della pelle, ulcera (in particolare vicino alla bocca e sui cuscinetti), prurito o grumi nella pelle. Cercate assistenza veterinaria tempestivamente se individuate dei grumi sulla pelle, nel collo, spalle, ascelle, gambe o schiena o se il cane è vago, e ha sintomi di malattie come la perdita di appetito, letargia e perdita di peso. Altre malattie che causano l’allargamento dei linfonodi possono comprendere: Infezioni batteriche, virali o fungine. L’infezione può causare l’ampliamento di uno o più linfonodi. In infezioni localizzate, il linfonodo che normalmente è vicino alla regione colpita del corpo, in genere si allarga. Malattie autoimmunitarie. Queste malattie si verificano quando il sistema immunitario non riconosce le parti del corpo e comincia ad attaccare i tessuti normali. Il lupus eritematoso sistemico è un esempio di un organismo a livello di malattia autoimmunitaria. Gravi malattie della pelle (in particolare le infezioni batteriche croniche, o sistemiche) possono causare l’allargamento dei linfonodi esterni. Altri tumori possono causare l’ampliamento di uno o più linfonodi causa la loro diffusione (metastasi) attraverso il sistema linfatico. Altre malattie che possono presentare vomito, diarrea, perdita di peso, diminuzione dell’appetito sono: Infezioni, un virus come il parvovirus può causare sintomi gastrointestinali. La malattia infiammatoria intestinale (infiammazione della intestino a causa di una serie di cause) può causare vomito e diarrea e impedisce una corretta digestione. Altri tumori intestinali (ad esempio, adenocarcinoma intestinale, leiomiosarcoma intestinale, mast cellule tumorali) possono causare vomito o diarrea. Malattie metaboliche come l’hypoadrenocorticism ( “la malattia di Addison”), il diabete mellito, malattie epatiche o malattie renali. Altre malattie che possono causare difficoltà nella respirazione possono comprendere: Insufficienza cardiaca, con accumulo di liquido nei polmoni (edema polmonare) o nella cavità toracica (effusione pleurica). Infezioni respiratorie come la polmonite possono causare tosse, aumento della frequenza respiratoria, e difficoltà nella respirazione. Originari tumori ai polmoni o quelli che si sono diffusi (metastatizzati) nei polmoni da altri siti possono causare difficoltà nella respirazione. La diagnosi in profondità del linfoma deve includere le prove diagnostiche e i consigli per i trattamenti successivi. I test diagnostici sono necessari per riconoscere il linfoma ed escludere altre malattie. I test possono includere: Un ago aspirato mediante un regolare siringa e l’ago può essere eseguito in modo da ottenere delle cellule dai linfonodi interessati per le analisi microscopiche (citologia). Il fluido che si è accumulato nel torace può anche essere prelevato per l’analisi. Con l’aiuto dell’ecografia, con l’ago aspirato si può prelevare materiale da analizzare anche da organi addominali (fegato, i reni, la milza) o da una massa del mediastino nel torace. Una biopsia può essere fatta se la diagnosi non può essere effettuata sulla base della valutazione citologica di un ago aspirato. Una biopsia campione può essere ottenuta in diversi metodi. Una biopsia del linfonodo si può fare raccogliendo un nucleo del tessuto con un ago da biopsia (il cosiddetto “Tru-Cut ago”), facendo una incisione a prendendo un piccolo pezzo di un linfonodo o eliminando tutto il linfonodo chirurgicamente. Le biopsie si possono fare utilizzando la sedazione e l’anestesia locale, ma la rimozione dei linfonodi richiede l’anestesia generale. Campioni per la biopsia si possono ottenere con un endoscopia gastrointestinale quando il linfoma è sospettato. In diversi settori dello stomaco e dell’intestino possono essere fatte biopsie e sottoposte a un esame microscopico. Le biopsie possono essere adottate anche nel corso di un endoscopia addominale, molto meno invasiva e richiede meno tempo di un intervento chirurgico. Le biopsie raccolte durante l’endoscopia sono molto piccole e non possono essere conclusive. Se questi campioni non sono conclusivi, l’esplorativa chirurgia addominale può essere eseguita in modo da ottenere più grandi biopsie dal tratto gastrointestinale e per valutare altri organi addominali, come fegato, milza e reni. A completare il tutto ci vuole un esame completo del sangue per valutare l’anemia, il conteggio delle piastrine, o anormali linfociti circolanti. I livelli sierici dei test biochimici possono essere eseguite per valutare lo stato di salute del cane e per determinare l’effetto di linfoma su altri organi. Un alta concentrazione di calcio nel sangue (ipercalcemia) si verifica in alcuni animali con linfoma e può causare un aumento del consumo di acqua, aumento dell’urina e disfunzioni renali. L’analisi delle urine può essere effettuata per valutare la funzione renale o individuare la presenza di un infezione delle vie urinarie. I raggi x consentono la valutazione di una massa del mediastino, di linfonodi allargati nel petto, o il coinvolgimento dei polmoni nel processo della malattia. Il mediastino (una collezione di tessuto linfoide situato di fronte al cuore) può essere il luogo primario della malattia in alcuni cani con linfoma. Inoltre, il linfoma può essere associato con l’accumulo di liquido nella cavità toracica. Questo liquido può essere rimosso con un ago per consentire al cane di respirare meglio e per ottenere il fluido per l’analisi microscopica. I raggi X addominali possono essere utilizzato per identificare l’allargamento del fegato, milza, o reni, che possono verificarsi in alcuni animali con il linfoma. Un ecografia addominale può essere utilizzata per identificare l’allargamento degli organi addominali e dei linfonodi nell’addome. Questa procedura può essere utilizzata anche per guidare l’ago nel corso di procedure di biopsia. Un aspirato del midollo osseo viene eseguito per determinare se la malattia ha colpito il midollo osseo. Il midollo osseo è responsabile per la produzione di globuli rossi e bianchi e le piastrine. Le aspirazioni nel midollo osseo vengono eseguite utilizzando sedazione e anestesia locale. I più comuni siti utilizzati per ottenere il midollo osseo sono l’omero (appena sotto la spalla) e l’anca (ileo). La risposta al trattamento può essere pregiudicata se il linfoma si trova nel midollo osseo. Il trattamento per il linfoma può comprendere uno o più dei seguenti elementi: La chemioterapia è il trattamento più comunemente raccomandato per i cani con un linfoma. Un cane si dice in remissione, quando l’evidenza clinica di cancro scompare dopo il trattamento. La realizzazione della remissione dalla chemioterapia non significa che l’animale è guarito, e il cancro è probabile che ritorni se il trattamento viene interrotto. Diversi farmaci da soli o in combinazione sono stati utilizzati nel corso degli ultimi 30 anni per trattare i linfomi nei cani. A seconda del farmaco, il trattamento può essere somministrato per iniezione sotto la pelle (sottocutanea), via endovenosa o per bocca (per via orale). Combinazioni di questi farmaci funzionano meglio di un singolo farmaco. Un protocollo è una bozza del piano di trattamento, costituito da: Quali farmaci vengono utilizzati. Dosaggi dei farmaci. Via di somministrazione. Quanto spesso i trattamenti vengono somministrati. Per quanto tempo il trattamento viene fatto. Diversi protocolli sono stati utilizzati per il trattamento di cani e l’effettivo trattamento per il linfoma può variare da un veterinario a veterinario. In aggiunta, le modifiche apportate al protocollo possono essere effettuate a seconda del paziente. I più comuni effetti indesiderati della chemioterapia sono i sintomi gastrointestinali (ad esempio, perdita di appetito, vomito, diarrea) o una diminuzione dei globuli bianchi, che può aumentare il rischio di infezioni secondarie. In realtà, i cani di solito tollerano la chemioterapia molto meglio dell’uomo. Il rischio di un grave effetto negativo che richieda il ricovero ospedaliero è di piccole dimensioni (forse dal 5 al 10 per cento). Se si verificano effetti negativi, il veterinario può modificare il protocollo per prevenire questi effetti negativi durante le future terapie. Dall’80 al 90 per cento dei cani trattati per linfomi con la chemioterapia raggiungono la remissione con un tempo medio di sopravvivenza di un anno. Dal 10 al 15 per cento dei cani trattati sopravvivono 2 anni o più. Spesso è possibile curare gli animali con successo una seconda volta utilizzando diversi farmaci o una terapia radiante, quando si verifica una ricaduta. Diversi approcci terapeutici sono necessari perché i linfociti maligni sono diventati resistenti ai farmaci utilizzati in precedenza. Sono più difficili da trattare gli animali dopo una seconda o una terza ricaduta e le remissioni sono generalmente più brevi. In alcuni casi, la radioterapia può essere raccomandata in aggiunta o al posto della chemioterapia. La terapia radiante può essere consigliata, se l’animale ha il linfoma localizzato in un unico sito. È essenziale, in questa situazione, effettuare una approfondita ricerca di altre aree di coinvolgimento. La chemioterapia dovrebbe essere utilizzata in combinazione con la radioterapia, se altri settori sono sospettati di coinvolgimento. Un ciclo completo di radiazioni comporta un totale di 10 a 16 trattamenti fatto da 3 a 5 volte la settimana. Gli effetti avversi variano a seconda della regione del corpo trattata e il numero di trattamenti fatti. Gli animali devono essere anestetizzati per ogni trattamento per prevenire il movimento durante l’esposizione alle radiazioni. Il trattamento di una metà del corpo è stato usato nei cani che sono usciti dalla remissione. Se una buona risposta viene ottenuta, l’altra metà del corpo è trattata da 3 a 4 settimane dopo. Gli effetti avversi di questo tipo di terapia radiante sono simili a quelli osservati dopo la chemioterapia e comprendono sintomi gastrointestinali e un basso conteggio dei globuli bianchi. La radiazione può essere usata anche se il linfoma sta causando in una specifica posizione del corpo disagio o segni clinici. Questo tipo di trattamento si chiama terapia palliativa delle radiazioni, e comporta l’utilizzo di un ristretto numero di grandi dosi di radiazioni per l’area interessata. Gli effetti avversi sono minimi di solito con questo tipo di terapia radiante. La chirurgia raramente è usata per il trattamento del linfoma, ed è più comunemente utilizzata per effettuare una diagnosi di linfoma (vale a dire per ottenere i campioni per l’esame da un veterinario patologo). Bisogna prontamente cercare cure veterinarie, se il cane sviluppa segni di vaghi della malattia (perdita di appetito, letargia, perdita di peso inspiegabile) o un anomalo gonfiore sotto la pelle del collo, spalle, ascelle e cosce. Gli animali con il linfoma hanno poco appetito in seguito al tumore stesso o per gli effetti della chemioterapia. I cani con scarso appetito dovrebbero essere incoraggiati a mangiare e offrendogli una varietà di alimenti. Alcuni farmaci possono essere prescritti per cercare di aumentare l’appetito. I cani con il linfoma possono sviluppare vomito e diarrea dovuti agli effetti della chemioterapia. Farmaci antiacidi e anti-nausea possono essere utilizzati per aiutare a prevenire la nausea e il vomito. Dietetici e modifica gli antibiotici, possono essere utilizzati nei cani che sviluppano la diarrea. Una dieta blanda come bollito o hamburger di pollo e riso possono essere utili. Se un cane viene colpito da un linfoma si combatte una battaglia persa in partenza, molti veterinari consigliano di cercare di far vivere al cane una vita dignitosa, quando non è più possibile l’unico rimedio è l’eutanasia.

Lascia un Commento

Ti piacciono gli animali ? Se vuoi collaborare a questo sito puoi inviarci i tuoi post a Scrivimi alle foto e i video al limite ci pensiamo noi, tu se vuoi fai una descrizione accurata dell'animale di cui vuoi parlare, grazie


Vi ricordiamo che i banner che trovate nel sito provengono da Adsense ed Heyos mentre nei video che sono tutti catturati in rete con la tecnica dell'embed da You Tube, animali dal mondo, non risponde dei banner e proposte pubblicitarie che trovate in vari di essi non essendo collegati assolutamente al nostro sito.


siti gratis belli
siti interessanti


DecorCollection歐洲傢俬| 傢俬/家俬/家私| 意大利傢俬/實木傢俬| 梳化| 意大利梳化/歐洲梳化| 餐桌/餐枱/餐檯| 餐椅| 電視櫃| 衣櫃| 床架| 茶几

橫額| 貼紙| 貼紙印刷| 宣傳單張| 海報| 攤位| foamboard| 喜帖| 信封 數碼印刷

QR code scanner| inventory management system| labelling| Kiosk| warehouse management|

邮件营销| Email Marketing| 電郵推廣| edm营销| 邮件群发软件| edm| 营销软件| Mailchimp| Hubspot| Sendinblue| ActiveCampaign| SMS

Tomtop| Online shop| Online Einkaufen

地產代理/物業投資| 租辦公室/租寫字樓| 地產新聞| 甲級寫字樓/頂手| Grade A Office| Commercial Building / Office building| Hong Kong Office Rental| Rent Office| Office for lease / office leasing| Office for sale| Office relocation

香港甲級寫字樓出租

中環中心| 合和中心| 新文華中心| 力寶中心| 禮頓中心| Jardine House| Admiralty Centre| 港威大廈| One Island East| 創紀之城| 太子大廈| 怡和大廈| 康宏廣場| 萬宜大廈| 胡忠大廈| 信德中心| 北京道1號| One Kowloon| The Center| World Wide House

| 國際小學| 英國學校| International schools hong kong| 香港國際學校| Wycombe Abbey| 香港威雅學校| school day| boarding school Hong Kong| 香港威雅國際學校| Wycombe Abbey School

Addmotor Electric Bike| Electric bike shop / electric bicycle shop| Electric bike review| Electric trike| Fat tire electric bike| Best electric bike| Electric bicycle| E bike| Electric bikes for sale| Folding electric bike| Electric mountain bike| Electric tricycle| Mid drive electric bike Juiced Bikes Pedego Rad-Power